I primi risultati del progetto Zero

Il progetto Zero, che ha avuto inizio nel maggio 2016, si sta avvicinando sempre più alla definizione dei risultati che avverrà nella primavera del 2018.
Dopo molti mesi di sperimentazione e di intenso lavoro di ricerca scientifica, sono state individuate alcune soluzioni per le diverse piattaforme tecnologiche. Stiamo parlando di nuovi materiali leganti per il settore edilizio, realizzati mediante formulazione di nuove materie prime completamente prive di solventi organici (ZERO VOC’s free).
Ecco le principali piattaforme di studio e i primi risultati ottenuti:
Piattaforma “Resine Liquide all'Acqua” -  A tutt’oggi sono perfettamente definiti i componenti principali per l’up-grade qualitativo dei formulati innovativi a catalogo LITOKOL, già in fase avanzata di sperimentazione su scala di laboratorio per le verifiche di congruità rispetto alle normative vigenti in materia di prodotti ecocompatibili e VOC-FREE.

Piattaforma “Resine Liquide Alto Solido” – Per la riformulazione di questa classe di prodotti, con materie prime di altissima qualità ed a bassissimo impatto ambientale, nel rispetto di quanto stabilito nei regolamenti REACH e CLP, sono stati sintetizzati alcuni nuovi composti, nuove molecole di ultima generazione, non tossiche e non pericolose, che attualmente sono in fase di sperimentazione per verificarne la piena compatibilità con gli altri componenti. Obiettivo da conseguire: ottenimento di nuovi formulati VOC-FREE e ADR-FREE.

Piattaforma “cementizia” – Lo ZERO-contest di progetto ha permesso di acquisire know-how e nuovi ritrovati nel settore delle malte cementizie, consentendo a LITOKOL di occupare una posizione privilegiata in questo segmento di mercato. Infatti, sono stati conseguiti importanti risultati a seguito di sperimentazioni formulative per la preparazione di malte parzialmente elasticizzate, con caratteristiche e proprietà antisismiche incrementate. Questi materiali innovativi, performanti e durevoli, saranno particolarmente indicati per il recupero ed il restauro conservativo dei palazzi storici e del patrimonio artistico, oltre che per il costruito sicuro destinato agli usi civili e per le grandi infrastrutture moderne..